TRUCCO PERMAMENTENTE

Il trucco permanente, chiamato anche semipermanente, fa parte del mondo della dermopigmentazione, ovvero un tatuaggio che vuole creare make-up eseguito con pigmenti bioriassorbibili e l’utilizzo del dermografo, un macchinario elettrico molto sofisticato, che aggancia aghi finissimi per eseguire il trattamento nel modo più delicato possibile. 

Cosa cambia dal body tattoo? 

Quello che differisce il PMU dal body tattoo è l’utilizzo dei pigmenti, che nel primo caso sono assorbibili dalla nostra pelle e hanno dunque una durata dai 12 ai 18 mesi, mentre nel tatuaggio tradizionale i pigmenti sono eterni nella pelle. Il macchinario e gli aghi nel PMU sono più fini dovendo intervenire su zone molto delicate del viso. 

Può trattare zone come sopracciglia, occhi, labbra, lentiggini ma si può estendere anche nel ramo del paramedicale con la ricostruzione dell’areola mammaria e camouflage di cicatrici.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup

Il mio trucco permanente: 

La mia idea di trucco permanente è qualcosa che si avvicina molto alla realtà

Deve essere un trucco che esalta i lineamenti del viso senza stravolgerli, non è da paragonare al make-up tradizionale, che alla fine della giornata possiamo togliere struccandoci. Il PMU rimane nella pelle per un periodo di tempo più o meno prolungato, quindi deve essere adeguato a tutte le occasioni, anche quando siamo completamente struccate e non deve mai risultare artefatto o fuori luogo. 

Deve far parte del nostro viso e amalgamarsi completamente in modo da non notarsi quasi, risultando perfettamente naturale.

I miei trucchi permanenti (sopracciglia, eyeliner, labbra) hanno toni naturali e delicati, che si fondono perfettamente con l’incarnato, non sono presenti linee nette ma al contrario giochi di sfumature e pixel.

PERMANENT MAKE-UP
PERMANENT MAKE-UP
trucco permanente, Beyond Permanent Makeup

TRUCCO PERMANENTE

SOPRACCIGLIA

Le sopracciglia sono responsabili di gran parte dell’espressività facciale. La loro forma e posizione possono trasmettere tanto del nostro carattere e delle nostre emozioni. Il trucco permanente può davvero cambiare lo sguardo, quindi se applicato da professionisti preparati, con i giusti colori e le proporzioni corrette, i risultati possono essere sorprendenti.

trucco permanente - sopracciglia

Le sopracciglia sono responsabili di gran parte dell’espressività facciale. La loro forma e posizione possono trasmettere tanto del nostro carattere e delle nostre emozioni. Il trucco permanente può davvero cambiare lo sguardo, quindi se applicato da professionisti preparati, con i giusti colori e le proporzioni corrette, i risultati possono essere sorprendenti.

Partendo dal presupposto che ognuno di noi è unico e diverso dagli altri, anche le sopracciglia devono essere studiate in modo assolutamente personale, dopo un’attenta analisi anatomica del volto.
Le tecniche che utilizziamo in studio sono diverse, tutte però a garanzia di un effetto finale naturale e realistico. La scelta di quella da applicare viene stabilita in base al gusto personale del cliente e all’opinione professionale dell’operatore.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
trucco permanente - sopracciglia

Partendo dal presupposto che ognuno di noi è unico e diverso dagli altri, anche le sopracciglia devono essere studiate in modo assolutamente personale, dopo un’attenta analisi anatomica del volto.
Le tecniche che utilizziamo in studio sono diverse, tutte però a garanzia di un effetto finale naturale e realistico. La scelta di quella da applicare viene stabilita in base al gusto personale del cliente e all’opinione professionale dell’operatore.

Quali colori vengono utilizzati per le sopracciglia?

Il pigmento viene scelto in base al colore naturale dei peli del sopracciglio e alla tonalità della pelle, e deve risultare assolutamente armonioso con il resto del viso. 

La gamma cromatica spazia dai biondi ai bruni (il nero è bandito) che si possono miscelare tra di loro in modo da creare una perfetta tonalità personalizzata.

Sopracciglia realistiche (pelo a pelo)

È il trattamento che mi distingue dai competitors e in cui mi sono specializzata, si tratta della ricostruzione dell’arcata sopraccigliare in modo iperrealistico. Ha l’obiettivo di imitare la realtà ricreando l’andamento dei peli naturali grazie all’evoluta tecnica del pelo sfumato. 

Questa tecnica è particolarmente consigliata in caso di alopecia o per chiunque abbia sopracciglia rade e voglia ricreare un effetto estremamente naturale e realistico.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
Sopracciglia sfumate (polvere)

Il termine powder (polvere) spiega questa tecnica con la quale si delinea il sopracciglio creando una sfumatura polverosa, effetto ombretto sfumato. Siamo decisamente molto lontani dai vecchi tribali che si tatuavano anni fa, con linee molto marcate ed evidenti.

Le sopracciglia tatuate con la tecnica powder sono estremamente naturali proprio perché i contorni sono sfumati, non ci sono tratti netti ma una sfumatura tridimensionale, che rende il risultato estremamente realistico. 

Questa tecnica può essere eseguita in maniera quasi trasparente per chi vuole un effetto assolutamente leggero, oppure un po’ più intensa per chi desidera un sopracciglio un più cosmetico e definito. 

Particolarmente indicata per chi non ama vedere ‘buchi’ nell’arcata.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
Sopracciglia mix

È l’unione delle due tecniche sopra elencate, ovvero peletti con leggera sfumatura per creare effetti tridimensionali e al tempo stesso realistici, soprattutto in casi di alopecia.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
Infracigliare

Pigmentazione della rima cigliare (zona dove crescono le ciglia). L’effetto è molto naturale e lo consiglio per chi non vuole avere un vero e proprio make-up all’occhio ma più un risultato di infoltimento ciglia e profondità dello sguardo. 

Lo paragono all’effetto che si ottiene quando non ci strucchiamo perfettamente. Si può applicare a tutte le forme, anche a chi ha la palpebra cadente, e risulta molto discreto ed elegante anche sull’uomo.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
Liftliner/Eyeliner sfumato

Devo essere sincera: è la mia tecnica preferita. Ho pensato a questa lavorazione con l’intento di liftare lo sguardo delle donne di tutte l’età. Si tratta di una sfumatura degradé, che dall’infracigliare si alza sulla palpebra disegnando un’ombra elegante e sofisticata, creando l’effetto di una matita sfumata. I toni che si utilizzano per questa sfumatura vanno dal nero dell’infracigliare a quelli più caldi castani per la sfumatura, ma si possono utilizzare anche altri colori per ottenere effetti particolari. 

Questa tecnica può essere eseguita anche su palpebre di persone mature ed è particolarmente indicata per chi ama un occhio liftato sobrio ed elegante.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
TRUCCO PERMANENTE

OCCHI

Per quanto riguarda il trucco semipermanente occhi, possiamo realizzare tre tipi di eyeliner. Il colore iconico utilizzato per questa lavorazione è il nero, ma si possono creare effetti anche con altri colori, soprattutto nell’eye-liner sfumato.

TRUCCO PERMANENTE - OCCHI

Per quanto riguarda il trucco semipermanente occhi, possiamo realizzare tre tipi di eyeliner. Il colore iconico utilizzato per questa lavorazione è il nero, ma si possono creare effetti anche con altri colori, soprattutto nell’eye-liner sfumato.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup

Importante

Per tutte le tecniche è importante precisare che gli eyeliner tatuati non possono mai uscire dalla piega che si crea nel punto di incontro tra palpebra mobile e fissa, perché si creerebbe un segno assolutamente antiestetico.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup
TRUCCO PERMANENTE

LABBRA

La micropigmentazione del vermiglio labiale si rivolge a chi desidera valorizzare le proprie labbra in modo naturale, o a chi ha un contorno poco definito e/o asimmetrico. Con questo trattamento si può ridefinire e migliorare la forma delle labbra rimanendo nel limite del bordo naturale.

TRUCCO PERMANENTE - LABBRA

La micropigmentazione del vermiglio labiale si rivolge a chi desidera valorizzare le proprie labbra in modo naturale, o a chi ha un contorno poco definito e/o asimmetrico.
Con questo trattamento si può ridefinire e migliorare la forma delle labbra rimanendo nel limite del bordo naturale.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup

Le mie JUICY LIPS

Questa tecnica vuole ricreare l’effetto delle labbra baciate da una giornata di sole. Oltre a una ridefinizione dei contorni, infatti, le labbra vengono sfumate selezionando un pigmento che imita il colore naturale in una versione più brillante. Il risultato finale sarà quello di labbra naturalmente rimpolpate e dall’aspetto sano.

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup

gli step del trucco permanente

Il trattamento di permanent make-up non consiste solo nella seduta tatuatoria, ma si compone di step studiati per comprendere nel modo migliore possibile le esigenze e le aspettative dei nostri clienti e garantire un risultato eccellente.

CONSULENZA

Il primo, fondamentale step: ci permette di entrare in contatto, di conoscerci e di poter consigliare le tecniche migliori

DISEGNO PREPARATORIO

La preparazione è molto importante perché il disegno ci darà le linee da seguire durante la lavorazione

trucco permanente, Beyond Permanent Makeup

SEDUTA DI MAKE-UP

Si tratta del momento in cui si procede con il tatuaggio

LAVORO ULTIMATO

L’ultimo step, in cui si possono apprezzare i risultati

Indicazioni pre e post trattamento

Ecco alcuni consigli utili da seguire prima e dopo aver effettuato il tatuaggio. Prima della seduta, in caso di pelle secca, idratare il più possibile in modo da renderla elastica, morbida e idonea a ricevere il trattamento. La pelle non deve presentare esfoliazioni o rossori, nel caso lo fosse dovete avvisarci subito, in quanto per procedere con il tatuaggio è necessario che la zona da trattare sia completamente sana. Nel caso di trattamento eyeliner presentarsi all’appuntamento senza lenti a contatto e completamente struccate.

1.

prima FASE

Il pigmento si ossida, quindi il colore risulta molto intenso e scuro.

2.

SECONDA FASE

Si crea una sorta di pellicina che piano piano si esfolierà. Una volta completata l'esfoliazione il pigmento sbiadisce del 50/60% (fase fantasma).

3.

TERZA FASE

Dopo circa 4 settimane dalla prima seduta il pigmento inizia a riaffiorare e a stabilizzarsi sulla pelle in attesa della seconda seduta di rinforzo.

Subito dopo il trattamento di trucco permanente è bene trattare la zona come se fosse una piccola ferita che deve, quindi, guarire nel migliore dei modi. Nei 10 giorni successivi al trattamento è importante lavare delicatamente con acqua e sapone neutro la zona trattata (solo acqua per gli occhi) almeno due volte al giorno, applicare la crema che vi consigliamo 2/3 volte al giorno in base alla necessità. In caso di trattamento eyeliner è bene utilizzare anche un collirio idratante per reidratare l‘occhio e procedere con impacchi di ghiaccio in caso di gonfiore. Infine, per mantenere bello e brillante il nostro trucco permanente nel tempo è fondamentale proteggerlo sempre con una protezione solare 50+ ogni volta che ci si espone al sole o a lampade uv. Non sottoporre la zona trattata a peeling acidi che potrebbero alterare il pigmento e continuare a mantenere ben idratata la zona.

A cosa serve il trucco permanente?

Con il trucco permanente si possono sistemare le asimmetrie, correggere le imperfezioni, dare armonia alle proporzioni del viso, intervenire su cicatrici che depigmentano la zona interessata.

È indicato per chi desidera semplicemente avere un leggero make-up che esalti i lineamenti e che rimanga anche dopo essersi struccate, ma anche per chi invece ha un’esigenza specifica e deve correggere inestetismi causati da malattie o problematiche (casi di alopecia, cure chemioterapiche, cicatrici).

Il trucco permanente è quindi per tutti, anche per l’uomo che desidera rendere il proprio sguardo più profondo con un delicato infracigliare o con un infoltimento naturale delle sopracciglia.

Come avviene la seduta di trucco permanente?

Le nostre lavorazioni di trucco permanente prevedono due sedute, a circa 40/45 giorni di distanza una dall’altra (dipende dalla zona trattata e dal soggetto).

La prima seduta comprende sempre una prima fase di consulenza, fondamentale perché ci dà modo di conoscere meglio il/la cliente, capire le sue esigenze e le aspettative rispetto al trattamento. È un momento molto importante perché crea un rapporto di fiducia e, soprattutto, ci permette di orientarci sulla tipologia di lavoro da svolgere. In questa fase facciamo un’analisi della pelle e consigliamo la tecnica più adatta. Inoltre, spiegheremo in modo dettagliato tutti gli argomenti relativi al lavoro che andremo a sviluppare, ai colori utilizzati, a come si comporta il tatuaggio in guarigione e a come trattarlo.

Successivamente procediamo con il disegno preparatorio, simulando il trucco permanente che si andrà poi a tatuare e poi iniziamo il lavoro vero e proprio.

Una volta guarito il tatuaggio vi aspettiamo per la seconda seduta, quella di ritocco, che serve a perfezionarlo e a far sì che il pigmento si fissi e duri nel tempo.

Ogni quanto si ritocca il trucco permanente?

La durata è molto soggettiva in quanto dipende da tanti fattori come il tipo di pelle, la zona trattata, le abitudini del cliente. Solitamente raccomandiamo un controllo circa una volta all’anno per rinfrescare il colore e mantenere sempre perfetto il tattoo.

Qual è la differenza tra microblading e dermopigmentazione?

Entrambi sono tatuaggi, la differenza sta nella scelta dell’operatore di utilizzare un dermografo e dunque un ago oppure un “blade” ovvero una lama. Noi utilizzaimo esclusivamente il dermografo in quanto ci permette di esprimere al meglio la nostra creatività grazie a effetti particolari, garantendo una guarigione e un mantenimento nel tempo ottimale del trucco permanente.

Ci sono controindicazioni per il trucco permanente?

Tutti coloro che non soffrono di particolari allergie o patologie possono sottoporsi a trattamenti di trucco permanente, purché si affidino a operatori che usano pigmenti certificati, e la strumentazione sterile e adeguata. È importante anche non esporsi a lampade o al sole diretto per i 10/15 giorni che precedono il trattamento, evitando così di seccare troppo la pelle e compromettere il tatuaggio, così com’è bene evitare in questo periodo anche creme antietà, trattamenti esfolianti e l’eccessiva sudorazione.

Dopo il trattamento è necessario prendere tutte le precauzioni che servono a scongiurare infezioni. 

Il trucco permanente non è indicato per chi ha meno di 18 anni, per le donne in allattamento o in gravidanza, per chi soffre di infezioni cutanee o dermatiti o per chi presenta nei e/o cicatrici nella zona da trattare. Il trucco permanente non è indicato nemmeno per chi segue terapie con insulina o per pazienti chemioterapici.

Perché nel trucco permanente si usano colori bio riassorbibili e non definitivi?

Nel trucco permanente si usano colori (pigmenti) riassorbibili per una ragione semplicissima: qualsiasi colore/pigmento che penetra nella pelle, nel tempo subisce delle alterazioni, ovvero tende a modificarsi, cambiando tonalità ed espandendosi. Questo fenomeno riguarda anche il trucco permanente, quindi se il tatuaggio fosse destinato a durare troppo a lungo, le modificazioni sarebbero inevitabili; a oggi non esiste nessuno strumento o tecnica che lo possa impedire.

I pigmenti bioriassorbibili del trucco permanente, invece, sono stati creati per sparire nel tempo, mediante riassorbimento per fagocitosi, permettendoci così di ripristinare le zone trattate con nuovo pigmento fresco e nitido.

La strumentazione che si usa per il trucco permanente è sterile e sicura?

La strumentazione che si usa per fare trucco permanente deve avere aghi a cartuccia monouso e sterili, che devono essere aperti in vostra presenza. Tutta la strumentazione, inoltre, deve essere rivestita e protetta con le necessarie pellicole e guaine.

Il trucco permanente è doloroso?

Il trucco permanente può provocare un dolore di lieve entità, che può comunque essere evitato grazie a determinati accorgimenti.

Quanto durano le sedute di trucco permanente e quante ne occorrono per terminare il lavoro?

Per la realizzazione di qualsiasi trucco permanente occorrono 2 sedute. La prima seduta di progettazione e realizzazione del lavoro in genere dura dalle 2 alle 3 ore. La seconda seduta di rinforzo, necessaria dopo 40/45 giorni dalla prima, ha una durata di circa un'ora e 30 minuti.

Dopo una seduta di trucco permanente sono presentabile in pubblico?

Certamente. Dopo la seduta di trucco permanete in genere si è subito presentabili in pubblico. Se l'operatore è esperto non vi saranno tumefazioni, lividi o irritazioni evidenti. Si potrà verificare solo in alcuni casi un lieve rossore, che sparirà nell'arco di pochi minuti dopo il trattamento. Potrete tornare subito al lavoro o alle vostre normali attività. L'aspetto sarà da subito ottimale e definitivo.

Quanto dura il trucco permanente nel tempo?

Devi sapere fin da ora che la durata del trucco permanente è estremamente soggettiva, perché dipende da vari fattori. Sulla durata influiscono:

1) Il tipo di pelle: pelli grasse trattengono meno il pigmento rispetto a pelli secche;

2) L'età del cliente e il suo metabolismo: il colore nei soggetti più giovani viene eliminato più velocemente dall'organismo piuttosto che in soggetti più anziani;

3) Fattori esterni: fattori come l'esposizione al sole, lampade abbronzanti, fonti di calore, attività sportiva, sauna, bagni in acqua salata diminuiscono sensibilmente sia la durata che la stabilità del colore del trucco permanente. In tutti questi casi si possono ridurre gli effetti della degradazione del trucco permanente proteggendo le sopracciglia con appositi prodotti;

4) Assunzione di farmaci, fumo;

5) Tipo di tecnica e colore utilizzati;

Le tecniche realistiche "effetto pelo" per le sopracciglia essendo composte da tratti sottilissimi, hanno una durata inferiore rispetto a effetti make-up più compatti e uniformi.

In generale possiamo dire che la durata media di un trucco permanente è di circa 8/9 mesi, con casi che arrivano fino ai 14 mesi.

Bastano sempre 2 sedute per ottenere l’effetto desiderato?

Non sempre. Per la maggioranza delle persone 2 sedute in genere sono sufficienti perché il trucco permanente abbia una buona intensità, ma non per tutti è così. Non è inusuale che alcune persone, a causa della natura della loro pelle, necessitino di sedute di rinforzo aggiuntive.

Se si hanno già dei tatuaggi che hanno dimostrato una buona tenuta, anche per il trucco permanente sarà lo stesso?

No, non è detto che persone con tatuaggi caratterizzati da una buona tenuta ottengano lo stesso risultato per il trucco permanente. Il pigmento del tatuaggio artistico è completamente diverso. Il trucco permanente è fatto per essere degradato e digerito dall'organismo, pertanto ha caratteristiche differenti da quello del tatuaggio definitivo.